10 cose che i nazisti avrebbero voluto fare se avessero vinto la guerra

  La storia della Germania nazista è ben conosciuta da tutti, e si conoscono bene anche i risvolti più tristi che la storia di questa nazione ha portato. Ma non tutti sanno che, ovviamente, come tutte le nazioni in guerra anche Hitler aveva dei piani qualora la sua nazione avesse vinto la Seconda Guerra Mondiale: i piani di Hitler non sono noti a tutti, ma diverse fonti ci lasciano con uno scenario forse più terribile di quella che è stata la realtà. In questa lista vi riportiamo i piani più terribili della Germania Nazista, se fosse riuscita a vincere la guerra. 10 Restituire i territori ai nativi americani (1) Comments comments

Continue Reading

Le 10 cose più incredibili che i chirurghi hanno rimosso dal corpo dei pazienti!

  Quando si è un chirurgo e si operano le persone, aprendo il loro corpo, può capitare di trovare praticamente di tutto al suo interno. Giocattoli, aghi, tappi e tutta una serie di oggetti possono essere ingeriti in modo accidentale, ma possono anche mettere in pericolo l’organismo; in tutto il mondo, però, a volte si trovano dei reperti chirurgici (così si chiamano) che sono davvero incredibili. Una delle cose più curiose è che le persone, a volte, addirittura chiedono al medico se puó restituire ciò che è stato trovato nell’organismo, magari perché era un oggetto di valore come un orologio! 10. Una coperta (2) Comments comments

Continue Reading

SAPEVI CHE SE PUBBLICHI SU INTERNET LA FOTO DEL BIGLIETTO DI UN CONCERTO… QUALCUNO PUÒ RUBARTELO?

  La diffusione di internet per la prenotazione di concerti, ma anche di viaggi, visite e tante altre cose ha semplificato molto la possibilità di pagare per le proprie passioni, permettendo così l’acquisto dei biglietti direttamente online. A volte, però, le persone sono così entusiaste di quello che stanno per fare che, per mostrare ai propri amici online il concerto che stanno per vedere, o il viaggio che stanno per intraprendere, pubblicano online la foto del proprio biglietto: in questo modo c’è il rischio che, addirittura, qualcuno possa rubarlo e prendere il suo posto in quell’attività. Sembra incredibile, ma non lo è! (0) Comments comments

Continue Reading

10 simboli di uso comune e il loro significato reale

Ci sono simboli che siamo abituati a vedere, e anche ad utilizzare, nella vita di tutti i giorni.  Simboli molto comuni, che hanno un significato così ovvio che non portiamo mai la nostra attenzione su di essi chiedendoci il perché di quel simbolo, perché sia disegnato proprio così e come mai sia usato in quel senso. Simboli come Ok, il simbolo della pace, l’infinito e un’altra lunghissima serie che abbiamo provato ad approfondire in questa lista davvero incredibile e interessante. 10. Il simbolo della pace Sembra un po’ un volante automobilistico, ma chiunque lo riconosce come il simbolo della pace, a livello internazionale.  Non è un simbolo antico, ma è… Read More

Continue Reading

Questa immagine sembra una fotografia, ma è… un quadro!

Il mondo dell’arte, e in particolar modo della pittura, è molto cambiato negli ultimi secoli quando siamo passati da artisti che dipingevano le scene in modo quanto più realistico possibile a macchine, le macchine fotografiche, che riuscivano a dare un ritratto perfetto della realtà. Così gli artisti, che prima vercavano di essere quanto più fedeli possibili a quello che vedevano, hanno sperimentato nuove forme d’arte, fino ad arrivare a quelle astratte, che hanno permesso loro di proporre qualcosa di diverso dalla realtà. (6) Comments comments

Continue Reading

Regata storica 2017

La Regata Storica è l’appuntamento principale del calendario annuo di gare di Voga alla Veneta, disciplina unica al mondo praticata da millenni nella laguna di Venezia. È oggi resa ancora più spettacolare dal celebre corteo storico che precede le gare: una sfilata di decine e decine di imbarcazioni tipiche cinquecentesche, multicolori e con gondolieri in costume, che trasportano il doge, la dogaressa e tutte le più alte cariche della Magistratura veneziana, in una fedele ricostruzione del passato glorioso di una delle Repubbliche Marinare più potenti e influenti del Mediterraneo. Oggi le quattro competizioni sono suddivise per categorie di età e per tipologia di imbarcazione: la più famosa ed entusiasmante è… Read More

16 paure che non sapevi nemmeno esistessero

Il termine fobia (dal greco φόβος, phóbos, “panico, paura”) indica un’irrazionale e persistente paura e repulsione di certe situazioni, oggetti, attività, animali o persone, che può, nei casi più gravi limitare l’autonomia del soggetto come nel caso dell’evitamento, ma che non rappresenta un reale pericolo per la persona. Descrizione della fobia La fobia è una manifestazione psicopatologica riguardante stati dell’Io non pienamente inserito con l’ambiente che lo circonda. Il sintomo principale di questo disturbo è l’irrefrenabile desiderio di evitare l’oggetto o il luogo che incute timore. Pur essendo spesso legata, apparentemente, a un oggetto o una situazione concreta, il contenuto psicologico che è alla base della fobia non coincide con… Read More

Continue Reading

10 CURIOSITÀ SUL CAFFÈ CHE VI LASCERANNO A BOCCA APERTA

Sappiamo che il caffè ci piace tanto, al punto da essere per molti italiani una bevanda assolutamente irrinunciabile. Sappiamo quali sono gli effetti della caffeina sul nostro organismo, abbiamo imparato come conservarlo in casa e come riconoscerne uno veramente buono. Nemmeno la storia della bevanda energizzante è un mistero, al contrario sappiamo che è nato in Etiopia e che si è diffuso in Europa solamente a partire dal 1660 in Inghilterra prima e nell’impero asburgico poi, e da lì in tutto il continente. Non paghi abbiamo spinto la nostra curiosità in giro per il mondo per scoprire come cambia il prezzo del caffè in Italia e qual è il costo… Read More

Continue Reading

Resa del Giappone

Con il termine resa del Giappone si fa riferimento all’annuncio dell’imperatore Hirohito del 15 agosto 1945, dove il sovrano dell’Impero giapponese si rivolse per la prima volta al suo popolo dichiarando la fine dei combattimenti e la resa incondizionata alle potenze Alleate. L’atto di resa venne ufficialmente firmato il 2 settembre dai delegati delle forze armate giapponesi e dai rappresentanti delle nazioni vincitrici a bordo della USS Missouri ancorata nella baia di Tokyo, ponendo definitivamente termine ai combattimenti nel fronte del Pacifico della seconda guerra mondiale. Gli eventi Verso l’agosto 1945, la Marina Imperiale Giapponese aveva praticamente cessato di esistere, ed era imminente un’invasione alleata del Giappone. Mentre pubblicamente affermavano… Read More

Continue Reading